Un pin per firma, la chiave antivirus di Nexive

Il primo operatore privato nel recapito di posta ed e-commerce e la sfida Covid-19.

L’innovazione come leva per imporsi. Vale per le aziende di produzione, ma anche per le società di servizi. Nexive ne fa un cavallo di battaglia: il primo operatore privato in Italia nel recapito della posta e dell’e-commerce è animato da quella che il Ceo Luciano Traja definisce "propensione naturale". È in sostanza la capacità di sfruttare le nuove tecnologie per offrire soluzioni che rappresentano "un passo in avanti".

Per l’azienda, ma anche per il sistema delle consegne nel complesso. Un settore spinto da prodotti tradizionali, come quelli postali, in cui è proprio l’innovazione a dare una marcia in più. "Lì sta la vera differenza" ripete Traja.

Dall’intenzione occorre poi passare all’azione. Nel pieno dell’emergenza Coronavirus, Nexive ha introdotto una nuova modalità di consegna per garantire allo stesso tempo la sicurezza dei propri operatori e degli utenti: niente firma – e quindi nessun incontro tra due persone – in favore di un sistema che si basa sull’invio via mail di un codice univoco al destinatario, che deve poi comunicarlo al citofono allo stesso operatore.

La correttezza del Pin abilita al rilascio del pacco.


Post in evidenza